Presentazione

Con "protezione civile" si intendono tutte le strutture e le attività messe in campo dallo Stato per tutelare l'integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l'ambiente dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamità naturali, da catastrofi e da altri eventi calamitosi. Dal punto di vista dell' ordinamento amministrativo, è in corso da anni un processo di riforma orientato ad aumentare il peso, le competenze e le responsabilità delle istituzioni regionali e locali. E' stato realizzato un “Sistema Regionale di Protezione Civile”, ossia una rete strategica che vede coinvolti le amministrazioni dello Stato presenti sul territorio veneto, gli Enti territoriali, il volontariato di settore egli altri enti ed istituzioni.

 Esercitazione internazionale Neiflex giugno 2018: comunicato

  

Incontro tecnico formativo "Codice della Protezione Civile": 26.05.2018 presso l'Auditorium del Liceo Artistico Statale "Amedeo Modigliani" 
Invito e Programma

E' entrato in vigore il 6.02.2018 il Decreto Legislativo 2.01.2018, n. 1 "Codice della Protezione civile", pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 17 del 22.01.2018

Il Sistema Regionale di Protezione Civile
L’evoluzione normativa nazionale è da anni tesa ad assicurare un sempre maggiore coinvolgimento di tutti gli Enti Locali, al fine di costituire un diffuso e sinergico Sistema di Protezione Civile.
La Regione del Veneto, con l'emanazione di provvedimenti normativi all'avanguardia nel settore, ha fortemente voluto la realizzazione di un “Sistema Regionale di Protezione Civile”, ossia una rete strategica che vede coinvolti le amministrazioni dello Stato presenti sul territorio veneto, gli Enti territoriali, il volontariato di settore egli altri enti ed istituzioni.
Tale strategia, se da un lato genera indubbie sinergie, dall’altro richiede una sempre maggior capacità di direzione e coordinamento da parte della Regione nei confronti delle compagini di Protezione Civile afferenti a tale “Sistema Regionale”.

La Regione del Veneto, per poter garantire l'efficacia e l'efficienza del funzionamento del proprio Sistema di Protezione Civile afferenti a tale "Sistema Regionale", sostiene e promuove:

  • il Volontariato organizzato, con l'investimento di notevoli risorse per la formazione e per l'acquisto di mezzi e dotazioni di intervento;
  • gli Enti Locali, con l'erogazione di risorse per l'acquisto di mezzi e attrezzature;
  • la realizzazione di sedi di protezione civile;
  • la redazione di piani di protezione civile;
  • iniziative che coinvolgono Volontariato ed Enti Pubblici, quali ad esempio il Progetto Gemma;
  • la formazione di tutte le compagini di settore;
  • l'informazione e la divulgazione di una cultura di protezione civile.

_______________________________________________________________

Amministrazione Trasparente _______________________________________________________________

In evidenza

Solidarietà
in riferimento al c/c 103827353 istituito per la raccolta fondi a seguito agli eventi calamitosi in Riviera del Brenta (Venezia) del 8.07.2015 le somme raccolte ammontano a € 389.294,59 e sono state assegnate ai Comuni di Dolo, Mira e Pianiga in attuazione alla D.G.R. n. 1088 del 13.07.2017;

mentre, le somme raccolte con c/c 104429532 istituito a seguito del Sisma in Centro Italia del 24.08.2016 ammontano a € 136.690,89 sono state assegnate al Comune di Montemonaco (AP) in attuazione alla D.G.R. n. 2065 del 14.12.2017;
_____________

Pianificazione
Programma di soccorso sismico nazionale: approvazione del documento regionale e database GIS

Con D.G.R. n. 1753 del 7.11.2017 è stato approvato il documento regionale relativo al programma di soccorso sismico nazionale, di cui al D.P.C.M. del 14.01.2014. Il documento approvato contiene elementi informativi utili a valutare le più opportune modalità di soccorso in caso di evento sismico e costituisce un ulteriore tassello del Piano regionale di Emergenza.
Piano sismico regionale [.zip 348 Mb]

Schede di sintesi del rischio sismico [.pdf 294 MB]
_____________

Contributi
Decreto 92 del 30.06.2017 (.pdf 1,46 MB)"D.G.R. 1751 del 2.11.2016 Concessione di contributi alle Organizzazioni di Volontariato per l'acquisto di dotazioni atte al potenziamento delle attività di Protezione Civile sul territorio regionale." Riammissione istanze e approvazione della graduatoria.
Modifica e definitiva approvazione della graduatoria a seguito della riammissione di istanze
_____________

Rischio sismico
Materiale illustrativo relativo a norme comportamentali:

Vademecum della Protezione Civile del Veneto;
- Estratto del
vademecum "protezione civile in famiglia" promosso dal Dipartimento della Protezione Civile, il pighevole e la scheda sui comportamenti, realizzati per la campagna "Terremoto Io non rischio 2012".
_____________
 
Eventi

 “IO NON RISCHIO”: campagna nazionale per le buone pratiche di protezione civile 14 ottobre 2017 volontari in 7 piazze nei capoluoghi di Provincia del VENETO

Il volontariato di protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il 14 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle piazze dei capoluoghi di provincia italiani, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.
Il cuore dell’iniziativa – giunta quest’anno alla settima edizione – è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza. Ma l’edizione 2017 sarà un’occasione speciale, perché le piazze si arricchiranno di iniziative ed eventi: i volontari, infatti, accompagneranno la cittadinanza in un percorso legato alla conoscenza dei rischi specifici del territorio e alla memoria dei luoghi.
Sabato 14 ottobre la campagna “Io non rischio” torna anche in VENETO.
Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per la prevenzione, i volontari invitano i cittadini a partecipare agli appuntamenti nelle piazze di:
-Padova, in Prato della Valle con un Trekking urbano;
-Belluno, in Piazza Duomo e Piazza dei Martiri con una Caccia al tesoro;
-Treviso, in Piazza dei Signori e Piazza Borsa con un Trekking urbano;
-Rovigo, in Piazza Vittorio Emanuele e Piazza Garibaldi con un Trekking urbano;
-Venezia-Mestre, in Piazza Ferretto con una Caccia al tesoro;
-Verona, in Piazzetta 14 Novembre, Porta Borsari e Piazzetta Scalette Rubiani con un Trekking urbano;
-Vicenza, in Piazza Castello, Piazza Duomo, Piazza San Lorenzo, Piazza Biade e Piazza Matteotti con una Caccia al tesoro e un Trekking urbano.

L’edizione 2017 coinvolge volontari e volontarie appartenenti a oltre 700 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.
“Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica.
Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto. 
_____________

CONVEGNO NAZIONALE: "Pericolosità idraulica a valle delle dighe"
Longarone, 13 settembre 2013

-
Comunicazione post-convegno [.pdf - 396 kb]
- Atti del convegno:
download file presentazioni
- Atti del convegno: 
download file video del convegno 
- Atti del convegno:
video del convegno in streaming
-
Brochure [.pdf - 325 kb]
-
Programma [.pdf - 716 kb]

logo convegno nazionale "pericolosità idraulica a valle delle dighe"

Vajont 2013
Convegno nazionale
“Pericolosità idraulica a valle delle dighe”
 

Segreteria organizzativa tel. (+39)041 279 4780